ottobre: 2017
L M M G V S D
« apr    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

Vitale I Michiel

Il 33° doge 1095-1102

Morto il Falier, al soglio dogale fu eletto Vitale Michiel. Membro di una delle 12 famiglie apostoliche, il nuovo doge colse più di ogni altro, l’opportunità commerciale offerta dal montante fervore crociato. La conquista di Gerusalemme abbisognava di navi per il trasporto di armi e soldati. Inizialmente si mossero pisani e genovesi ma quando il doge si rese conto dei duraturi vantaggi che arridevano all’economia dei suoi rivali Venezia assunse l’iniziativa organizzando un servizio navale diretto alla Terrasanta che fungesse da vera e propria spedizione militare per sradicare dalla Siria gli insediamenti allestiti dai pisani. Venne in breve tempo allestita un’imponente flotta che agli ordini del figlio del doge salpò nell’estate del 1099. A dicembre l’armata veneta è a Rodi e qui affonda ben 50 galee pisane dirette a Giaffa. Le navi di San Marco dirigono poi a Gerusalemme dove il nuovo re crociato Goffredo di Buglione, privato del supporto pisano, è costretto ad accettare l’offerta dei veneziani dando loro in cambio un quartiere in ogni luogo conquistato e la totale esenzione da gabelle e dazi. Assicurate a Venezia nuove e più ampie basi per una successiva espansione, Vitale Michiel morì nella primavera del 1102.

Lascia un Commento