agosto: 2017
L M M G V S D
« apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

Pietro III Candiano

Il 21° doge 942-959.
Ancora una volta in altalena con i Partecipazio, il 21° doge risultò essere Pietro III Candiano. Figlio del doge Pietro II Candiano fu eletto dall’assemblea popolare.
Iniziò imponendo il blocco navale Aquileia e proseguì con la caccia ai pirati narentani che infestavano l’Adriatico e sempre nel solco della tradizione chiese ed ottenne da Berengario II i consueti privilegi commerciali.
Sotto il suo dogado trassero origine gli avvenimenti celebrati con la festa delle tre Marie, a ricordo del ratto di 12 fanciulle veneziane ad opera di pirati narentani e conclusosi con la liberazione in armi delle rapite.
Ligio alla tradizione familiare dei Candiano chiamò il maggiore dei suoi figli Pietro.
Quest’ultimo, ebbe comportamenti e ideali talmente invisi alla popolazione da essere costretto all’esilio, avendo salva la vita solo grazie all’intercessione paterna.
Il figlio Pietro, esiliato, con il sostegno del re d’Italia Berengario diede corso a una spedizione militare per attaccare Venezia e sostituire il padre al trono. Il dogato di Pietro II Candiano finì con la destituzione violenta ad opera del figlio che ebbe la grazia di ricambiare l’antica intercessione paterna lasciandolo vivo.

Lascia un Commento