ottobre: 2017
L M M G V S D
« apr    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

Hi-fi che si ascolta anche con gli occhi

Hi-Fi Prestige

Qualcuno di voi, siamo certi, si ricorderà di una delle scene più famose del film “Arancia Meccanica di Stanley Kubrick, dove il protagonista Alex DeLarge, invita due ragazze, conosciute in un negozio di dischi in vinile, presso casa sua, per degustare la magnificenza sonora del suo sistema hi-fi.

Un impianto Hi-fi, oltre ad offrire uno spunto decisamente interessante per fare conquiste, è un sistema che ci permette di ascoltare un suono il più fedele possibile alla realtà.

Esistono soluzioni hi-fi progettate senza compromessi, che alcuni appassionati chiamano di classe “esoterica” oppure “hi-end” dove tutta la progettazione è incentrata per fornire un sistema di assoluto riferimento.

In questo settore di nicchia, ogni singolo particolare viene esasperato per trarne il massimo beneficio, non solo in termini di resa sonora, ma anche in termini puramente estetici, il sistema deve suonare ai massimi livelli di gamma, ma deve anche avere una linea sinuosa, unica, invidiabile, e soluzioni estetiche d’impatto sia per i materiali usati, sia per il design adottato.

Le elettroniche appariranno come gioielli nel nostro arredo, i diffusori saranno rari capolavori ebanistici, come capolavori nati delle mani dei più prestigiosi liutai.

Una tipologia di diffusori, comunemente chiamati anche casse, che emoziona acusticamente ed esteticamente, è quella, ad esempio, della serie di diffusori a tromba di casa Avantgarde, capaci di riprodurre una gamma sonora completa. Se collocati nel giusto ambiente, sapranno ricreare un palcoscenico che ti proietterà ben oltre le pareti perimetrali della vostra stanza, direttamente di fronte alla tua orchestra preferita e la sensazione di essere davvero nell’arena ti solleticherà durante tutto l’ascolto. L’alta efficienza del sistema a trombe ti permetterà di spaziare tra un’ampia scelta di tipologie d’amplificazione, che siano a transistor oppure valvolari, basteranno pochi watt di qualità per far squillare questi capolavori.

Questi diffusori, dal design particolare e che comunque non tralasciano tutte le miglior tecnologie per riprodurre un suono al meglio, hanno un innegabile valore anche economico. Spesso infatti si tratta di puri gioielli di design che sembrano fatti apposta per chi il portafoglio lo ha abbastanza pieno.

Se comunque si vuole iniziare ad entrare in questo mondo, pur salvaguardando i propri risparmi, le soluzioni che uniscono efficienza ad economicità esistono. Magari non potremmo avere un diffusore dal design unico e costruito artigianalmente ma in commercio esistono prodotti dal bell’aspetto che svolgono bene il loro compito.

Uno dei componenti da valutare quando si acquista un impianto hi-fi è senza dubbio la sorgente sonora, anche in questo caso abbiamo l’imbarazzo della scelta: per i nuovi pionieri dell’era digitale e della musica liquida sarà doveroso dotarsi di un DAC esterno di alta qualità per non creare un “collo di bottiglia” nel sistema, in particolare a questo componente darei un importanza rilevante.

Una seconda soluzione, è il “classico” lettore CD, in questo caso va ben ponderata la cosa, perché spesso e volentieri a prescindere dalla spesa affrontata NON si raggiunge la qualità avuta da un ottimo DAC abbinato a musica liquida di qualità. Questa opzione va comunque considerata se si possiede una vasta collezione di CD.

La terza ed ultima soluzione è l’adozione della sorgente analogica per eccellenza: il giradischi. In questo caso come nel caso del DAC per il digitale, non bisogna elemosinare sulla qualità del giradischi, in particolare sui materiali e sulla meccanica che avranno il compito di ridurre al minimo il “rumore”. Va anche detto che in questo caso, alcuni appassionati amano utilizzare il loro vecchio giradischi che offre un suono non perfetto ma dal sapore retrò e vintage.

Hi-Fi Prestige

Daniela Di Pietro

Lascia un Commento