maggio: 2017
L M M G V S D
« apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

Giovanni firmato D’Alemagna.

La Venezia del XV secolo Venezia si è un polo d’attrazione per l’arte e la bellezza in tutte le sue forme. La città di San Marco è un vortice di opportunità, immagini, proposte ed eventi. Un punto di riferimento per qualsiasi artista. Vi si incontrano i più grandi, i migliori, quelli sulla cresta dell’onda e quelli che lo saranno.
La quantità di stimoli che la città trasmette è smisurata, la libertà che vi si gode è senza confronti.
Il Giovanni che si firma come “de Alemania” porta con sé il gusto decorativo tipico dei paesi nordici, ma è per i lavori che realizza a Venezia che viene ancora ricordato.
In laguna trova insieme bottega e famiglia sposando la sorella di Antonio Vivarini.
Esecutore abilissimo e attento ai più piccoli particolari, Giovanni D’Alemagna (1415 ca – 1450) possiede numerose competenze tecniche; è uno dei pochi a possedere la tecnica a olio e la lavorazione della foglia d’oro su lamina di stagno tipica dei paesi nordici, ama le architetture complesse e i rilievi dorati.
A Venezia i Vivarini rivaleggiano con la bottega dei Bellini e forse per allargare i propri spazi, negli ultimi anni della sua troppo breve esistenza, con il cognato Antonio Vivarini, il D’Alemagna apre bottega a Padova, dove matura uno stile che si rafforza dell’influenza di Donatello e dello Squarcione.

Lascia un Commento