agosto: 2017
L M M G V S D
« apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

Pietro Centranigo

Il 28° doge 1026-1031

Fatto fuori Ottone, il capo dei rivoltosi Domenico Flabianico riuscì a pilotare l’assemblea verso l’elezione di Pietro Centranigo (Barbolano).

Abitante di Eraclea ma originario di Cesena, l’elezione di Centranigo risulta quindi figlia di un compromesso tra gli Orseolo e i suoi oppositori.

Eletto sull’onda della contrarietà per la monarchia ereditaria, Centranigo non acquisì mai un’autorevolezza tale da essere riconosciuto come leader dalla popolazione.

Oltre a ciò si mise da subito in contrapposizione sia con l’imperatore d’occidente Corrado II che con il papa Giovanni XIX. Infatti, la rete relazionale e parentale che gli Orseolo avevano intessuto in campo internazionale non era venuta meno.

Nell’arco di neanche 5 anni finì anch’egli tosato ed esiliato a Costantinopoli.

Lascia un Commento